Al momento stai visualizzando 100 domande

100 domande

100 domande perché è tutto quello che sono.

P.S. Consiglio la lettura sia solitaria che collettiva. Nel primo caso accompagnerei l’esperienza con un calice di vino, tentando di dare delle risposte soggettive, immaginando una voce esteriore che legge le domande ad un “tu” interiore. Prenditi il tempo necessario per elaborare delle risposte che soddisfino la tua curiosità di conoscerti meglio. Nel secondo caso, invece, la lettura collettiva a voce alta può generare dibattito. Confrontando le risposte di ognuno ed argomentando le proprie si possono trovare ottimi spunti di conversazione.
L’ordine delle domande può essere sovvertito, se desiderate fatevi guidare dal caso.

1. Chi sei tu?
2. Perché esisti come sei?
3. Come ti senti?
4. Qual è la tua direzione? Hai una meta?
5. Qual è il senso della (tua) vita?
6. Che cos’è la felicità? Sei felice?
7. Com’è fatto il tempo?
8. Quale attività ti fa dimenticare lo scorrere del tempo?
9. Come funziona l’universo?
10. Che cos’è il caso e che ruolo ha nella creazione?
11. Che cos’è il bene? Che cos’è il male? Che rapporto hanno?
12. Quali sono le alternative?
13. Prova a pensare ad un Dio, che Dio vorresti avere?
14. In cosa credi?
15. Cosa vuol dire “amore”?
16. Come ti immagini quando fai l’amore?
17. Come ti và di fare l’amore?
18. Cosa sono i numeri per te?
19. Perché non siamo tutti uguali? Siamo tutti diversi?
20. Che cos’è la morte?
21. Cosa pensa Eva della morte di Adamo?
22. Cosa vuoi fare prima di morire? Stai cercando di realizzarlo?
23. Che cos’è il futuro? Come lo costruisci?
24. Di cosa è fatta la vita? Che cosa aspetta?
25. Cosa provi quando osservi il tuo stesso sguardo allo specchio?
26. La verità esiste?
27. Perché sei bugiardo/a?
28. Qual è una verità della quale sei convinto/a, tuttavia in fondo sai non essere vera?
29. Perché cambiare? Perché rimanere uguali?
30. Come sarai tra 10 anni?
31. Cosa ti fa paura?
32. Come interagire con ciò che esiste? Come creare ciò che non esiste?
33. Che cos’è la luce per le piante? Che cos’è l’acqua per i pesci?
34. Che effetto ha la gravità della luna sull’umore umano?
35. Perché ha un valore muoversi nello spazio?
36. Come abitiamo? Come abitare?
37. Perché viviamo in questo modo?
38. Cos’è AGORÀ?
39. A cosa servono le piazze?
40. Chi può vivere insieme? Come?
41. Come vivremo insieme? Come vivremmo insieme?
42. Come si struttura un gruppo?
43. Che cos’è l’Architettura?
44. L’architettura è il riflesso della società? Se sì, in che termini?
45. Come progettare le molte vite di un edificio? Come continuare a scriverne la storia?
46. Quante porte mettere in una stanza e perché?
47. Quante articolazioni possibili ha una stanza?
48. Che cos’è il muro? Che cos’è la finestra? Che cos’è la porta? Che cos’è la stanza? Ecc..
49. Cosa voglio che faccia il muro? E la finestra? E la porta? E la stanza? Ecc…
50. Qual è il limite di compressione/espansione di una stanza?
51. Che fare del design?
52. Come lo spazio che ti accoglie in questo momento influenza la tua percezione?
53. Che cosa vedi?
54. La casa si cambia più spesso della vita, il contrario, oppure le due cose coincidono?
55. Chi ha bisogno della stessa casa?
56. Quante case esistono in una casa?
57. Cosa si può condividere in una casa?
58. Lo smartphone è una casa?
59. Come usare un edificio?
60. Le città sopravviveranno alle città? Dovrebbero? Possono?
61. È la città a fare i cittadini oppure sono i cittadini a fare la città? Come?
62. Quali domande porresti ad una città?
63. Come organizzare la densità?
64. Com’è fatta la città ideale?
65. Quali scelte hai fatto? Dove ti porteranno?
66. Perché nelle università non si parla più di politica?
67. Che ruolo deve avere l’Europa nel mondo?
68. La democrazia è il sistema socio/politico migliore che abbiamo trovato?
69. Come trasformare il capitalismo in qualcosa di più sopportabile?
70. In un’epoca contraddistinta dalla potenza dei mezzi, quali sono i fini?
71. Essere o avere?
72. Chi è disposto a pagare e perché?
73. La privacy è un diritto?
74. Una società civilizzata fa la guerra? Perché?
75. Il Climate change è una guerra contro chi?
76. Cosa vuol dire “sostenibilità”?
77. Come diventare autosufficiente (emotivamente)?
78. Dove sei quando sogni?
79. A cosa servono i ricordi?
80. Ti stai divertendo?
81. Che ore sono?
82. Si può essere soli insieme?
83. Qual è la logica delle differenze?
84. Cosa perdi quando semplifichi?
85. Qual è il limite tra libertà e volontà?
86. Cosa può ancora insegnarci il teatro?
87. Se tutto è soggetto a trasformazione, perché ne abbiamo così paura?
88. Come ci stiamo evolvendo? Ci stiamo evolvendo?
89. Come accettare la crisi?
90. Dobbiamo assecondare la nostra natura oppure combatterla? Se entrambi, come?
91. Se tu sei l’architetto della tua realtà, allora lo sei anche di quella degli altri? E viceversa?
92. Cosa si insegnerebbe all’Accademia della Follia?
93. Perché la malinconia è così dolce?
94. Come fa ad esistere un non luogo?
95. Cosa sono i beni comuni? I beni comuni sono buoni?
96. Sai passare sopra di me?
97. Cosa vuol dire “identità”?
98. Quante volte devi guardare il mondo prima di essere libero/a? Quante volte devi soffiare nel vento prima di sentirti dire la risposta?
99. Come posso rispondere? Quali sono le mie responsabilità?
100. Qual è la domanda?

Copertina: Marco Grattarola, 100 domande, Milano, 2021.

  • Articles
Marco Grattarola AdministratorKeymaster
Si laurea in Scienze dell’Architettura nella Scuola Politecnica di Genova con una tesi sull'”Architettura Attiva”. Consegue due tirocini, in una galleria d’arte ed in uno studio di architettura. Attualmente frequenta il Master al Politecnico di Milano. I suoi interessi spaziano dalla musica al disegno, nei quali si cimenta con curiosità e passione.
follow me